venerdì 8 febbraio 2019

Come una piuma di Alice Marcotti

TITOLO: Come una piuma
AUTORE: Alice Marcotti
EDITORE: Self-publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 1 novembre 2018
GENERE: Contemporary Romance
Super Scripted 000000

La vita tra i banchi di scuola può essere crudele e questo, Amy Grey, lo sa benissimo.
Amy è una ragazza solitaria e quella solitudine la sta portando all'autodistruzione.
Qualcosa cambia, però, quando incontra Holden McGregor, capitano della squadra di football della West High School.

Tra i due nasce un'intesa particolare e per Amy sembra esserci una piccola speranza di vedere la fine del tunnel.
Peccato che non sempre l'amore basti a colmare alcuni vuoti, non sempre è la soluzione per tutti i mali.


I temi affrontati in questo romanzo sono molto importanti che purtroppo riguardano anche la vita reale.
Mi sono imbattuta in esso per puro caso e devo dire che è stata davvero una fortuna.
La protagonista di questo romanzo e Amy, una ragazza oggetto di scherni e bullismo da parte di alcune sue coetanee.
La sua fragilità la porta a chiudersi come un riccio, invece di affrontare il problema, si nasconde e cerca di essere più invisibile possibile.
Non vuole chiedere aiuto ne vuole farsi aiutare.
Vive nell'ombra di tutti ma anche di se stesse, per troppo tempo si è sentita inadeguata portandola a crederci per davvero.
Perennemente vive in bilico a un passo da farsi risucchiare peer sempre dall'oscurità.
Tutto peggiora quando si imbatte in Holden.
Lui personaggio popolare, bello, il desiderio di qualsiasi teenager.
Non è uno sbruffone, ma dolce e sensibile.
Lui non immagina dei problemi che affliggono il cuore e la mente di Amy, eppure questi due ragazzi in poche righe insegnano che l'amore può essere la cura di tutti i mali, un sentimento che può dare luce alle nostre tenebre.
Amy si dimostra essere forte ma anche fragile, combattente ma anche vigliacca.
La trama principale e l'amore tra Holden e Amy che deve combattere contro qualcosa di davvero difficile: l'autodistruzione di se stessi, perché avvolte il peggior nemico siamo noi stessi.
La storia finisce bene, ma purtroppo la realtà non è mai così rose e fiori e questo mi ha rattristato molto.
Un libro che merita attenzione, dove il messaggio è accettarsi per quello che siamo e non permette a nessuno di farci credere il contrario, e sopratutto non avere paura di chiede aiuto, perché la vita e una e merita di essere vissuta a pieno.



Nessun commento:

Posta un commento