giovedì 14 marzo 2019

P.S. Ti odio da morire (1.P.S. Series) di Winter Renshaw

TITOLO: P.S. Ti odio da morire
AUTORE: Winter Renshaw
SERIE: 1.P.S. Series
EDITORE: Newton Compton
DATA PUBBLICAZIONE: 25 febbraio 2019
GENERE: Contemporary Romance


P.S. SERIES:
1. P.S. TI ODIO DA MORIRE, 25 febbraio 2019
2. P.S. I miss you
3. P.S. I dare you

Super Scripted 000000
Caro Isaiah,

sono passati otto mesi da quando eri un semplice soldato pronto a partire per chissà dove, e io una cameriera troppo timida. Mentre ti passavo furtivamente quel pancake gratis, ricordo di avere sperato che non ti accorgessi del mio sguardo. E invece l’hai fatto. E così abbiamo passato insieme la settimana più incredibile di tutta la mia vita, in attesa del giorno in cui saresti dovuto partire. Quei momenti trascorsi insieme hanno cambiato tutto. Dopo che sei partito, ho conservato ogni tua lettera. Ho imparato a memoria ogni parola, in attesa di un nuovo messaggio o qualunque cosa che mi parlasse di te. E poi un mese fa hai smesso di scrivermi. E ieri hai persino avuto il coraggio di venire nel locale dove lavoro facendo finta di non conoscermi. E pensare che avrei potuto amarti. Spero almeno che tu abbia avuto una buona ragione.
Maritza la cameriera
P.S. Ti odio. Questa volta per davvero.
La pubblicazione di questo libro è stato il 25, io alle 00:05 del 25 l’ho iniziato a leggere.
Dico questo per farvi fare un’idea di come l’ho aspettato con ansia.
La prima volta che ho letto la sinossi, una lettera triste, ho detto questo libro assolutamente non posso perdermelo.
Posso dire che lo stesso entusiasmo c’è l’ho ancora, ora che l’ho letto? Purtroppo no.
Ma sono sincera, non so nemmeno io cosa è andato storto.
Sono stata lì con il mio diario nel tentativo di mettere nero su bianco i pro e i contro, ma non è uscito nulla di sensato a parte un mucchio di pensieri confusi.
Maritza è una ragazza solare, sempre con un sorriso sulle labbra, è gentilezza, dolcezza fatta persona, lavorando come cameriera in una tavola calda, una sera si imbatte in un cliente bellissimo, scorbutico e arrogante, il soldato Isaiah.
Tra i due non è di certo un incontro epico, ma tra vari eventi si ritroveranno a passare una settimana insieme, prima della partenza di Isaiah per l’Afghanistan.
Nonostante le promesse e discorsi di non affezionarsi e mantenere un rapporto quasi amichevole, è inevitabile che entrambi non riescano a mantenere le giuste distanze.
I personaggio sono stati l’unica cosa che mi sono piaciuti, la trama purtroppo ha avuto delle mancanze.
Le emozioni sono state inesistenti.
Mi ero preparata ad una devastazione di lacrime, visto la sinossi.
In realtà non è stato così.
Forse il problema è mio, mi sono immaginata e fantasticato su un certo tipo di lettura, dimostrandosi poi tutt'altro.
Attenzione, non vorrei far trapelare l’idea che è un brutto libro, perché non è così.
Tutto sommato è stata una lettura scorrevole e anche il modo di scrivere dell’autrice mi è piaciuto molto.
Ma come già dicevo mi aspettavo più drammaticità e più emozioni.
Attendiamo il seguito, prometto che imparerò a non fantasticare su un libro solo dalla trama.  


Nessun commento:

Posta un commento