lunedì 4 marzo 2019

respect (3.The Breaking point) di Jaw Crownover

TITOLO: Respect
AUTORE: Jay Crownover 
SERIE: 3.The Breaking Point
EDITORE: Newton Compton
DATA PUBBLICAZIONE: 14 febbraio 2019
GENERE: New Adult, Contemporary Romance


THE BREAKING POINT:
1. HONOR, 22 febbraio 2019... (recensione)
2. INSTINCT, 20 Settembre 2019... (recensione)
3. RESPECT, 14 febbraio 2019
Super Scripted 000000
C’era una volta la bellissima principessa Karsen. La sua, però, non è una favola come le altre. Karsen viveva in un regno di malvagità e corruzione, ma al riparo dagli orrori del mondo. Ignara della sofferenza, la principessa era innamorata della città che bruciava intorno a lei, ne amava gli angoli oscuri, le ombre spaventose. Fu così che consegnò il suo cuore nelle mani di un uomo pericoloso e violento, sorda ai suoi avvertimenti: lui diceva di non meritarla, ma lei non voleva credergli. Nonostante la sua indole brutale, quando erano insieme lui si dimostrava attento e premuroso. Karsen doveva sapere che l’oscurità avrebbe inghiottito la città e l’uomo che amava, ma il dolore per il suo tradimento fu tale che si trovò costretta a fuggire, con il cuore spezzato. Gettò via la corona sperando di riuscire a dimenticare e lasciarsi tutto alle spalle. Ma nel regno oscuro di questa favola, la famiglia è tutto. E Karsen non ha altra scelta se non tornare indietro. Ora, però, non è più un’ingenua principessa…


Ci siamo ragazze, con questo ultimo capitolo possiamo dire addio a The Point ed ai suoi abitanti.
E’ stato come chiudere l’ultimo scatolone per trasferirmi altrove, dicendo addio ad una città che mi ha regalato tante emozioni, belle e brutte.
Ho conosciuto persone speciali, che mi hanno reso questa avventura straordinaria riuscendo a farmi amare una città impregnata di peccati e sangue.
In questa ultima avventura ci concentriamo con Broker, il braccio destro di Race e poi Nessir.
Il violento, colui che viene chiamato per il lavoro sporco, che non ha paura di uccidere con le proprie mani.
Un uomo torturato interiormente, ma anche esternamente.
Non ha avuto una vita facile, nessuno è riuscito a guardare oltre alle sue cicatrici, nessuno lo ha mai visto come uomo oltre che una macchina pronta ad uccidere.
Tutti tranne Karsen, la sorellina di Brysen, compagna del re del crimine Race.
Gli è stata affidata la sua sicurezza quando aveva solo 16 anni, la sua purezza il suo modo di guardare Broker come se fosse la cosa migliore che gli sia capitata, è riuscita a insinuarsi nel cuore di acciaio di quest’ultimo.
Troppo piccola però per desiderarla, troppo pura per trascinarla nel suo mondo corrotto, troppo buona per sporcarla con il suo lato buio.
E quando Race, inizia a manipolare le loro vite, per proteggere Karsen e ricattarlo con il suo peggior incubo, Broker si lascia convincere, e l’unico modo per allontanarla è spezzare il suo cuore.
Fin da quando ha visto Broker per la prima volta, il suo cuore non ha mai smesso di amarlo.
Tutti le dicevano che era solo una piccola infatuazione, che era troppo giovane per stare con un criminale come Broker e che meritava di vivere in un posto fuori da The Point e in un posto più sicuro, ma nessuno si rese conto che l’unico che riusciva a proteggerla e tenerla sicuro era colui che volevano allontanare da lei..
Finalmente arriva la sua maggiore età e finalmente è arrivato per lei il momento di prendersi colui che aspettava da una vita, ma purtroppo la manipolazione del re del male si è spinta oltre, portandola con un cuore spezzato e mille miglia lontano da The point.
Ma il voler controllare la sua vita da parte della sorella e del suo compagno si spinge molto oltre ,portando una minaccia molto pericolosa nella vita di Karsen.
La determinazione, il coraggio, il voler lottare per il suo amore mi ha fatto amare profondamente Karsen, esternamente un angelo e internamente una guerriera, pronta a tutto per il suo Broker.
Una storia difficile, ostacolata, controllata e decisa da altri.
Race non è mai stato il mio preferito ma con tutto quello che ha fatto a questi due ragazzi l’ho odiato come pochi.
Sia lui che Brysen, hanno dimostrato essere egoisti, lamentando che The Point sia un posto troppo marcio per crescerci, ma sono i primi che vivono nel marciume e ne comandano.
E’ vero, per amore si fanno scelte sbagliate, si porta ad avere comportamenti estremi e non diamo ascolto a quella vocina che ci avvisa che stiamo esagerando.
Dire addio a questi personaggi è davvero difficile, ho camminato con loro sulle strade di The Point, abbiamo combattuto insieme battaglie difficili e insieme abbiamo lottato per amore.
La Crownover è fantastica, le sue storie, il suo modo di scrivere riescono a coinvolgerti totalmente, trascinandoti all'interno del libro e fai fatica a distinguere la realtà dalla fantasia.
Che dirvi, devo farmi coraggio e con il cuore che piange dire addio a The Point ed ai suoi criminali, che mi hanno atto ridere, piangere, arrabbiare, ma che hanno lasciato in me un impronta indelebile che non potrò mai cancellare.
Buona lettura.


2 commenti:

  1. Ciao! Ho visto spesso in libreria i romanzi di questa autrice, ma devo ammettere di non conoscerla. Certo, la lettura sembra averti conquistato!

    RispondiElimina
  2. ciao! ahahahah si è grazie a questa serie che mi è iniziato a piacere quest'autrice.
    Speriamo in un'altra storia altrettanto bella.

    RispondiElimina