sabato 23 marzo 2019

RICORDATI DI ME DI KARINA HALLE E SCOTT MACKENZIE

TITOLO: Ricordati di me
AUTORE: Karina Halle e Scott MacKenzie
DATA PUBBLICAZIONE: 7 marzo 2019
GENERE: Contemporary, Romance


Super Scripted 000000
Non aver paura di inseguire i tuoi sogni
Mi chiamo Lael Ramsey e credo di essere nei guai. Ho una cotta sin da quando ero una ragazzina. Il fatto che lui neanche mi guardasse non ha mai avuto importanza. Brad Snyder, chitarrista e cantante di una delle band più famose al mondo, era tutta la mia vita. Ho sempre trovato ingiusto che mio padre, il discografico che aveva scoperto il suo talento, avesse un così grande ascendente su di lui... L’opposto di quello che accadeva a me. E così ho cercato la mia opportunità per dimostrare chi fossi. Oggi è il giorno della mia audizione: devono rimpiazzare il bassista della band. Se avrò il lavoro, partirò per il tour e lavorerò accanto a Brad ogni giorno. C’è solo un problema: gli è stato espressamente vietato di avvicinarsi troppo alla figlia del capo. Forse, adesso che si è accorto della mia presenza, questo potrebbe rappresentare un problema…



Ho seguito l’uscita di questo libro, passo dopo passo, e ricordo di essermi arrabbiata molto quando avevano dato una data, per poi posticiparla di mesi.
La prima parte del libro mi è piaciuta molto, conosciamo i personaggi e la loro storia.
Brad è una rock star nato dal nulla.
Con un passato difficile, è riuscito a prendere al volo le occasioni capitategli diventando così un musicista di fama mondiale.
Ho apprezzato il suo essere pacato, serio e non il classico musicista fuori di testa, sopraffatto dal successo.
Anzi si concentra troppo solo sulla musica senza accorgersi che è manipolato e incastrato da colui che gli ha dato tutto quanto, Ronald Ramsey.
Lael Ramsey, figlia di Ronald, ha 15 anni quando si imbatte nel suo idolo, Brad.
E nonostante gli anni e la sua infatuazione non è andata mai a scemarsi.
Adesso è grande e ha la possibilità di dimostrare la sua bravura come musicista, soprattutto al padre, che non crede minimamente in lei.
La loro storia cresce e progredisce lentamente in quanto minacciati dal padre di Lael, che è contrario ad un loro eventuale avvicinamento.
Da metà libro in poi, la narrazione inizia ad essere scialba e distaccata.
Gli eventi corrono velocemente, i personaggi non hanno una crescita personale.
Lael rimane la ragazzina che si fa trattare come una stupida dal padre senza mettere il becco, e Brad, il povero ragazzino ingenuo.
Non ci sono particolari colpi di scena e quel piccolo cambio di rotta che poteva dare un pizzico di adrenalina è stato gestito in maniera non adeguata.
Purtroppo ho faticato a trovare un coinvolgimento nella trama, anche i momenti di passione mi hanno regalato poco o niente.
Tutto sommato l’idea è stata buona ma sviluppato con poca convinzione, come se i primi proprio a non crederci sono gli autori.
Speriamo che in futuro avrò modo di dovermi ricrede su questi due autori.


Nessun commento:

Posta un commento